Roma. ASSEMBLEA DEL PERSONALE ISCR

In allegato la mozione

Roma -

Si dà mandato alle R.S.U. e alle OO.SS. dell’ISCR di rappresentare nella contrattazione nazionale che si terrà prossimamente quanto di seguito richiesto.


I dipendenti non intendono lasciare la sede storica dell’ISCR fino a quando non verrà trovata una soluzione definitiva e concordata per una sede unitaria, identitaria e tale da garantitre l’immediata operatività.


A tal fine richiedono:


1.    assegnazione all’ISCR degli spazi a suo tempo destinatigli, tra cui l’edificio attualmente occupato dalla Direzione Regionale Lazio. Tale edificio è limitrofo agli spazi già occupati dai laboratori di restauro dell’ISCR ed a quelli ad esso destinati -trattasi del carcere femminile- per il cui restauro sono stati attribuiti finanziamenti.


Tale ipotesi consentirebbe la riunificazione in un'unica sede dell’ISCR in tempi certi, ossia i 3 anni previsti per la ristrutturazione del carcere femminile.
2.    chiara identificazione dell’ISCR attraverso il mantenimento del proprio ingresso, della propria guardiania diurna e notturna, e del consegnatario delle opere in custodia.


3.    finanziamenti immediati ed adeguati per il trasferimento e le indispensabili opere per l’adeguamento funzionale degli spazi.


                    

Approvata a stragrande maggioranza
1 voto contrario
1 astenuto

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati