EX ATM: ENTRO IL 2009 IL CONTRATTO DI LAVORO SARA' TRASFORMATO A TEMPO PIENO (FULL-TIME)

In allegato gli accordi

Nazionale -

Ieri al tavolo nazionale di contrattazione è stato confermato che entro il mese di giugno 2009 il contratto di lavoro degli assistenti alla vigilanza, sicurezza, accoglienza, comunicazione e servizi al pubblico, ex Atm, sarà trasformato dal 50% al 70%. Verranno utilizzati i risparmi delle cessazioni dal lavoro dell’anno 2007. Inoltre entro il 2009, nonostante il taglio agli organici previsto dal decreto Brunetta (legge133), l’Amministrazione potrà utilizzare un ulteriore 10% dei risparmi delle cessazioni dell’anno 2008. Contestualmente, è stata fatta la richiesta al “fondo assunzioni in deroga”, previsto anche per i Beni Culturali, per l’ulteriore 20% , allo scopo di raggiungere il 100% (full-time) del contratto di lavoro.


L’Amministrazione, per il periodo maggio- giugno, ha proposto di prorogare il progetto di valorizzazione dei musei, archivi e biblioteche, continuando ad utilizzare gli ex lavoratori Atm, attualmente con contratto di lavoro part-time.

 



L’RdBMBAC  non ha sottoscritto l’accordo per la proroga del progetto, perché questo non prevede la possibilità di far partecipare anche quei lavoratori che non hanno potuto aderire all’attuale progetto (gennaio-aprile 2009) a causa di:



·     Accordi sindacali territoriali senza alcuna efficacia giuridica, perché non hanno avuto la maggior adesione delle RSU e delle OO.SS  



·    Mancata convocazione alle trattative decentrate da parte di alcune Amministrazioni periferiche della nostra  organizzazione sindacale, maggiormente rappresentativa e firmataria del CCNL del comparto Ministeri.



·    Provvedimenti amministrativi e pseudo accordi sindacali sull’articolazione dell’orario di lavoro e di servizio, turnazioni, recuperi, buoni pasto, mirati a penalizzare e discriminare i lavoratori ex  Atm, invece di “agevolare” la loro partecipazione al progetto e permettere un giusto adeguamento  salariale e una vera  ed efficiente fruizione del patrimonio culturale.  

 



I lavoratori ex ATM del Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria, interessati al progetto, hanno praticamente dovuto rinunciare tutti, ad eccezione di un solo dipendente, guarda caso anche rappresentante RSU.

L’RdBMBAC ha invece firmato l’accordo sul progetto che prevede l’integrazione dell’indennità per le turnazioni pomeridiane feriali, con le somme disponibili nel FUA del 2008, per il periodo gennaio-giugno 2009. Nell’ambito della trattativa per il rinnovo del CCIM  verrà rimodulato l’importo delle turnazioni.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati