TRATTATIVA NAZIONALE: COMUNICATO AI LAVORATORI E ALLE STRUTTURE USB/MBAC

Roma -

TRATTATIVA NAZIONALE: COMUNICATO AI LAVORATORI E ALLE STRUTTURE USB/MBAC

Settimana dei Beni culturali

All’inizio della riunione di contrattazione nazionale del 3 aprile u.s. la delegazione USB ha chiesto al Direttore Generale chiarimenti circa la notizia, riportata anche dai quotidiani e da una brochure del Mibac, che i siti archeologici Colosseo-Palatino-Foro Romano non sono inseriti nella programmazione di quelli ad ingresso gratuito per la settimana dei Beni Culturali. Inoltre, ha chiesto di sapere quali siano stati i motivi che hanno determinato tale decisione e se sia possibile non aderire alla settimana dei Beni Culturali.(così come riportato nella Brochure del MBAC della Regione Lazio. L’Amministrazione si è riservata di fare una verifica presso la Soprintendenza interessata.

 

Monitoraggio spesa per Turnazioni

L’Amministrazione ci ha informato che nelle previsioni di bilancio per le turnazioni, anno 2011, c’è stato uno sforamento delle previsioni di circa 3.000.000 di Euro (30 milioni richiesti a fronte di 27 milioni stanziati) L’accordo stralcio dell’art 13 del CCIM con il quale le solite OO. SS ad esclusione di USB, che ancora una volta hanno dimostrato la loro distanza dai problemi reali dei lavoratori, hanno tentato di regolarizzare una materia complessa quali le turnazioni. Tale accordo invece di regolamentare ha portato un selvaggio utilizzo che oltre allo sforamento del budget previsto è causa di conflitti tra lavoratori.

 

Aggiornamento stato della procedura concernente gli sviluppi economici.

L’amministrazione ha fornito dei dati riguardanti le domande già inviate in via telematica. L’USB ha chiesto quale decisione avesse intrapreso il Direttore generale in riferimento alla nota inviata da questa OS, in data 30 Marzo 2012, con la quale si evidenziava l’illegittimità e l’immediato ritiro della nota prot. 9490 a firma della Soprintendente della SSBAR Dott.ssa Mariarosaria Barbera avente per oggetto: “Attestazioni in conformità - Disposizioni urgenti in autotutela”.

Il giorno 5 Aprile 2012 grazie al suddetto intervento il Direttore generale del personale con una sua nota ha costretto la Soprintendente a ritirare il provvedimento.

 

Informativa su taluni istituti contrattuali

Tale informativa verteva sulle richieste di mobilità principalmente da nord a sud, di lavoratrici e lavoratori neo-assunti non rispettose della norma contrattuale che prevede loro l’obbligo di permanenza per 5 anni nella sede di assegnazione. L’amministrazione ha sostenuto che anche per motivi di legge (104/92) il distacco non può essere concesso per motivi di carenza di organico visto che la maggior parte delle richieste vanno dal nord Italia, dove la carenza (secondo l’amministrazione) è maggiore, verso il sud d’Italia.

L’Usb ha ribadito che il distacco, per quanto concerne le prerogative della legge 104/92, l’art. 36 del CCIM e i scambi consensuali tra dipendenti, deve essere concesso.

 

Accordo superamento festivi da 1/3 al 50%

La maggioranza delle OOSS, ad esclusione di USB, ha convenuto con l’Amministrazione che tale accordo è importante e che non intendono più usare tale materia come arma “ricattatoria” per il pagamento delle competenze, dichiarando la propria disponibilità a sottoscrivere l’accordo tra una decina di giorni.

L’USB ha “denunciato” l’atteggiamento contraddittorio dell’amministrazione che punto di cui sopra ci informa dello sforamento del tetto delle somme destinate a remunerare le turnazioni, mentre subito dopo ci chiede di sottoscrivere accordi che permettono lo sforamento delle giornate festive da 1/3 al 50%.

 

 

Sostieni chi da sempre sta dalla parte giusta quella

                              delle lavoratrici e dei lavoratori

 

 

 

USB MBAC

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati