RIQUALIFICAZIONE, IL TAR LAZIO ACCOGLIE I RICORSI DEI LAVORATORI DEI BENI CULTURALI

In allegato il volantino

Roma -

Il Tar ha accolto le domande cautelari con la conseguenza che tutti i lavoratori che hanno presentato ricorso con l’avv. dell’RdBMBAC , sono stati ammessi a partecipare ai percorsi formativi per i passaggi dall’area B all’area C.

Questa è la dimostrazione che gli accordi sottoscritti dalle OO.SS. Cgil, Cisl, Unsa, Flp e l’Amministrazione sulla riqualificazione tra le aree continua a dimostrare la sua inefficacia.

Oltretutto è giusto ricordare che l’opportunità di attuare sviluppi professionali e formazione adeguata, interessa solo un numero minimo di lavoratori dei Beni Culturali.

Inoltre , questi passaggi sono da equipararsi alle nuove assunzioni (sentenza Corte di Cassazione).

Anche la riqualificazione interna alle aree non aveva interessato tutti i lavoratori dei Beni Culturali ,ma solo una percentuale, questo vuol significare che la maggior parte dei dipendenti sarà tagliata fuori da ogni possibilità di avanzamento professionale.

Riqualificazione per Tutte le Lavoratrici e i Lavoratori dei Beni Culturali, attraverso il riconoscimento di una posizione economica superiore.

ADERISCI All’RdBMBAC

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati