POMPEI: I RAPPRESENTANTI DELL'AMMINISTRAZIONE HANNO CONDIVISO LE NOSTRE PROPOSTE

Roma -

POMPEI: I RAPPRESENTANTI DELL’AMMINISTRAZIONE HANNO CONDIVISO LE NOSTRE PROPOSTE

 

La delegazione sindacale USB/MBAC, oggi 08/02/2012, ha partecipato all’incontro con la delegazione dell’Amministrazione, presieduta dal Segretario generale, per portare elementi informativi riguardanti la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei, limitatamente al sito di Pompei.

Durante la discussione abbiamo evidenziato le seguenti priorità:

 

Salute delle lavoratrici e dei lavoratori: abbiamo chiesto una mappatura della presenza di materiali contenenti amianto presso i luoghi di lavoro e le aree adiacenti. Ci risulta che i materiali contenenti amianto sono molto diffusi negli scavi, nei locali prefabbricati, lastre piane per soffitti e pavimenti, lastre ondulate per coperture esterne ecc… Le fibre di tale materiale possono causare malattie patologiche, mettendo a rischio la salute dei lavoratori. Ad alcuni lavoratori sono state diagnosticate malattie derivanti dall’amianto, per cui è necessario, non solo un intervento di bonifica, ma anche notificare la presenza di tale materiale ai Dipartimenti di Prevenzione per la Salute.


Relazioni sindacali e Organizzazione del lavoro e dei servizi: abbiamo chiesto ai rappresentanti dell'Amministrazione un immediato intervento affinchè venga ripristinato il rispetto della normativa vigente, da parte del Soprintendente, in merito alle relazioni sindacali, ispirate ai principi di RESPONSABILITA’, CORRETTEZZA e TRASPARENZA dei comportamenti. Inoltre durante l'incontro abbiamo sollecitato una Contrattazione integrativa locale sull’organizzazione del lavoro e degli uffici, nel rispetto delle professionalità e dei ruoli.

 

Sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro: l'Amministrazione rappresentata dal Soprintendente deve garantire le misure generali di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro attraverso : la valutazione di tutti i rischi per la salute e sicurezza; la programmazione della prevenzione e tutti gli interventi necessari per annullare i rischi e/o ridurli.

 

Progetto Pompei: abbiamo chiesto di essere informati in merito ai criteri d'intervento di manutenzione e restauro che saranno effettuati utilizzando i 105 milioni di euro dei fondi europei. Tali fondi saranno gestiti dal Soprintendente per la tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale, senza alcuna emergenza e/o commissariamento.

 

Il Segretario generale e il Direttore generale del personale hanno condiviso le nostre priorità e si sono impegnati a garantire la salute dei lavoratori con interventi di bonifica dei materiali contenenti amianto; ripristinare le giuste e corrette relazioni sindacali nel rispetto della normativa vigente; attivare tutte le misure necessarie per ridurre e/o annullare i rischi e garantire la sicurezza, nei luoghi di lavoro. Inoltre hanno comunicato che nel mese di Aprile c.a. sarà istituito un sito web, aperto a tutti i lavoratori, dove saranno pubblicati i diversi interventi su Pompei.

 

Roma 08/02/2012                                                                       USB/MBAC

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati