LA RSU della BIBLIOTECA UNIVERSITARIA ALESSANDRINA, LIBERA e DEMOCRATICA, RISPONDE ALLA LETTERA DEL SEGRETARIO GENERALE UIL-BAC

In allegato la lettera

Roma -

Al Segretario generale del coordinamento UIL  Beni Culturali



La RSU della Biblioteca Universitaria Alessandrina esprime la propria indignazione e preoccupazione in merito alla tua lettera  che abusa del potere, oltretutto fuori luogo, di richiamare la scrivente in relazione ad un presunto mancato rispetto delle regole di civiltà, democrazia sindacale e pluralismo. Il tutto riferito a “comportamenti” assunti durante la riunione di contrattazione del 15/01/08 e durante l’assemblea dei lavoratori del 14/01/08.


L’episodio a cui forse fai riferimento è che non è stata data la possibilità alla componente RSU della tua Organizzazione di allegare al verbale della riunione una lettera consegnata all’amministrazione due giorni dopo quella data: nei verbali, come tu ben sai, vanno riportati solo gli interventi effettuati durante gli incontri e non documenti successivi. Questo non significa che non sia stato consentito alla RSU-UIL di verbalizzare quello che voleva.


L’altro comportamento è che l’assemblea dei lavoratori ha sfiduciato la componente RSU-UIL . Questo è stato deciso dopo che la tua RSU aveva assunto atteggiamenti offensivi, irriguardosi e provocatori nei confronti dei lavoratori e della maggioranza della RSU, abbandonando anche il tavolo della “presidenza” che conduceva la stessa assemblea. Comportamenti censurati immediatamente dagli stessi lavoratori , che le hanno tolto la fiducia sindacale attraverso una votazione, per alzata di mano, pubblica e democratica. Anche perché con la stessa democrazia e pazienza avevano ascoltato il suo intervento.Oltretutto si trattava di una assemblea fortemente rappresentativa, visto che le lavoratrici e i lavoratori presenti in istituto erano 34 e 28 di loro hanno partecipato. E’ così vero che l’assemblea dei lavoratori è sovrana, che anche il contratto collettivo quadro, riguardante il RLS, prevede che quando lo stesso sia stato nominato all’interno della RSU, la nomina deve essere ratificata dalla prima assemblea dei lavoratori. Questo per dimostrare che il voto dell’assemblea è supremo e insindacabile.


Ti informiamo che all’ultima assemblea tenuta dalla tua O.S presso la biblioteca hanno partecipato circa quattro lavoratori, compreso il tuo territoriale, ed è stata rivendicata, durante una riunione, come assemblea dei lavoratori della biblioteca.


 In riguardo alla “omologazione”, abbiamo sperimentato sulla nostra pelle, che per essere eletti nelle liste dell’RdB bisogna avere qualcosa di particolare nel proprio DNA, che generalmente ti porta la natura, la militanza e l’impegno a tutelare i diritti di tutti i lavoratori. A differenza del vostro “brevetto” ( il titolo di laurea), sbandierato in questa  biblioteca,che omologa tutti i tuoi rappresentanti come dottori. Perciò, riteniamo che nessuno può salire in cattedra e dare lezioni: questo è un compito che eventualmente spetta solo ai lavoratori.

 

Roma 25/02/08                                                                      RSU-BUA

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati