BENI CULTURALI E TURISMO: CONTINUA L'AZIONE SINDACALE USB LAVORO PUBBLICO E PRIVATO PER LA DIFESA DEI DIRITTI, SALARIO E DIGNITA' DEI LAVORATORI DELLE SOCIETA' CONCESSIONARIE E IN APPALTO NEI BENI CULTURALI.

Roma -

BENI CULTURALI E TURISMO: CONTINUA L'AZIONE SINDACALE USB LAVORO PUBBLICO E PRIVATO PER LA DIFESA DEI DIRITTI, SALARIO E DIGNITA' DEI LAVORATORI DELLE SOCIETA' CONCESSIONARIE E IN APPALTO NEI BENI CULTURALI.

 

Ieri durante la riunione di trattativa sindacale nazionale in presenza dei Rappresentanti Politici e Amministrativi del MiBACT si è alzato ancora una volta il grido di disperazione dei lavoratori coinvolti in questo massacro umano, sanitario, sociale e salariale, Covid19. 

 

La lenta ma positiva riapertura dei siti culturali, ricorsi e contro ricorsi alle gare per la concessione dei servizi e appalti di attività, annullamenti, contenziosi giudiziari tra le parti, la mancata proroga ai concessionari, tutto ciò a discapito della stabilità del lavoro e del salario dei lavoratori interessati e delle loro famiglie.

Nonostante questo i lavoratori di “questa cultura” sono un Patrimonio per il MiBACT.

Quindi nessuno deve rimanere senza lavoro e reddito!!!

Pertanto abbiamo ribadita l'urgenza di riaprire Biglietterie, Bookshop, Guardaroba, Accoglienza, Audioguide etc... etc...nei siti museali e luoghi della cultura con tutte le garanzie per la Salute e Sicurezza dei lavoratori e visitatori.

Questo per salvaguardare il posto di lavoro delle lavoratrici e lavoratori delle società concessionarie e in appalto nei beni culturali a rischio cassa integrazione e licenziamenti.

 

La soluzione non è da ricercare nelle strade scivolose e indecorose delle logiche clientelari, del favore e delle amicizie: la mobilitazione e la lotta collettiva sono le uniche strade che possono portare ad una soluzione definitiva e generale della vertenza. L’internalizzazione dei servizi aggiuntivi o la nazionalizzazione restano la via maestra per ridare dignità ad un mondo sommerso, mal pagato e senza diritti, che da troppi anni mantiene accese le luccicanti vetrine dei tanti musei e aree archeologiche disseminate nel nostro Paese.

Il prossimo incontro è previsto per la prima decade del mese di settembre.

 

  • BASTA ALLE ESTERNALIZZAZIONI
  • BASTA CON LE DISUGUAGLIANZE SOCIALI E SALARIALI TRA LAVORATORI PUBBLICI E PRIVATI NEL MIBACT
  • BASTA AL MASSACRO TRA LAVORATORI
  • INTERNALIZZAZIONI SUBITO
  • SI AI DIRITTI E PREROGATIVE UGUALI PER TUTTE/I
  • SI AL SOSTEGNO AL REDDITO PER I LAVORATORI

 

LAVORO VERO E STABILE CON IL CONTROLLO/GESTIONE DIRETTA DA PARTE DELLO STATO

 

CHI LOTTA PUO' PERDERE, CHI NON LOTTA HA GIA' PERSO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni