27.550.000,00 DI EURO DEL SALARIO ACCESSORIO TORNANO NELLE TASCHE DEI LAVORATORI DEI BENI CULTURALI

In allegato il volantino e l'accordo

Nazionale -

Ieri l’RdBMBAC durante la riunione di contrattazione nazionale, con all’ordine del giorno i progetti di incentivazione al personale, ha riproposto come priorità la questione salariale dei lavoratori del Ministero.



Per questo ha sostenuto che i 27.550ML di euro, individuati attraverso la dichiarazione congiunta, sottoscritta da tutte le OO.SS e l’Amministrazione il giorno 22 gennaio 09 ,  sono soldi del salario accessorio dei lavoratori che devono tornare nelle tasche dei stessi lavoratori.



 Anche attraverso un aumento dei carichi di lavoro e di produttività collettiva con attività locali mirate a rilanciare e garantire l’offerta di tutto il Patrimonio Culturale Pubblico. Alle stesse attività devono partecipare tutti lavoratori.



Il budget di sede dovrà essere calcolato in base al numero del personale presente al 01/01/08.


 
L’Amministrazione ha proposto progetti che contengono le nostre aspettative , per questo abbiamo condiviso e sottoscritto l’accordo.



LOTTA CON L’RdBMBAC PER LA STABILIZZAZIONE DEL SALARIO ACCESSORIO

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati