BENI CULTURALI E TURISMO: CONFERMATE LE PERPLESSITA’ DELL’ USB SULLO SCORRIMENTO DELLE GRADUATORIE DEI COLLEGHI C. D. “FUNZIONARI OMBRA”. L’AMMINISTRAZIONE HA COMUNICATO LA SUA INCAPACITA’ O IMPOSSIBILITA’ A VOLER INTERVENIRE

Roma -

BENI CULTURALI E TURISMO: CONFERMATE LE PERPLESSITA’ DELL’ USB SULLO SCORRIMENTO DELLE GRADUATORIE DEI COLLEGHI C. D. “FUNZIONARI OMBRA”. L’AMMINISTRAZIONE HA COMUNICATO LA SUA INCAPACITA’ O IMPOSSIBILITA’ A VOLER INTERVENIRE

 

 

Il 27 settembre si è svolto il tavolo tecnico per esaminare le procedure dei passaggi di area Il. Il dott. Benzia, del Gabinetto del Ministro, ha esordito con il resoconto delle intenzioni dell’Amministrazione circa le assunzioni del personale.

A fronte delle gravi carenze nell’area III l’amministrazione prevede di assumere 500 nuovi funzionari dal concorso in essere aumentati già su richiesta del ministro di 200 unità e a questi di aggiungere 100 + 16 amministrativi provenienti dalle graduatorie desunte da RIPAM e altri 100 funzionari dallo scorrimento delle graduatorie del concorso per il passaggio di area da B a C del 2007.

A questo proposito Benzia ha molto chiaramente citato la graduatoria dei così detti “funzionari ombra” dichiarando che malgrado le promesse ed i tentativi fatti l’amministrazione non è in grado di utilizzare quelle graduatorie, continua sempre Benzia:“la sola cosa che si è riusciti ad ottenere è la modifica del TU (Testo Unico della PA ) dove è stata inserita la possibilità che per i passaggi di aerea le amministrazioni pubbliche si riservano di considerare anche le selezioni già effettuate”.

Sulla base di ciò si pensa di risolvere la questione emanando un nuovo bando per i passaggi di area con una griglia di valutazione nella quale siano inseriti i titoli richiesti, le prove superate e la valutazione del precedente concorso. Per il precedente concorso sarà utilizzato un coefficiente premiante di valutazione, e la graduatoria sarà su base nazionale e non più regionale.

Rimane però l’obbligatorietà per tutti i partecipanti di avere i titoli di studio richiesti dall’esterno (come prevede la Brunetta) per il profilo per il quale si concorre. A tal proposito l’amministrazione propone di esaminare insieme con le OO. SS. quale siano i requisiti minimi da richiedere per i diversi profili, convocando al tavolo tecnico anche le Associazioni/Rappresentanze di Categoria per definire questi requisiti soprattutto per quei profili la cui formazione non è ben definita come ad esempio il Bibliotecario e l’Archivista. Ovviamente abbiamo espresso la nostra totale contrarietà al modello proposto dalla Amministrazione. Il diritto dei nostri colleghi NON si tocca lo difenderemo con la lotta!!!!!

Su sollecitazione di alcune OO. SS. ad esclusione dell’USB, è infine emerso chiaramente che nel precedente concorso per il passaggio di area (quello di funzionari ombra) sia stato commesso un grave errore dall’allora direttore generale (Giacomazzi) e dal suo staff nel richiedere alla Funzione Pubblica l’autorizzazione all’assunzione solo per il numero di dipendenti previsti per il concorso interno, mentre la richiesta avrebbe dovuto riguardare il doppio dei posti. Questo avrebbe dato la possibilità di effettuare lo scorrimento delle graduatorie, ma venendo a mancare, per vizio di forma, questa richiesta iniziale, non è possibile autorizzare nessun’altra assunzione da quella graduatoria!

Com’è che questo discorso esce solo oggi? E com’è che le OO. SS. confederate erano molto bene a conoscenza di questo problema ma non l’hanno mai spiegato?

Perché SOLO la nostra O.S. ha sempre rivendicato e continuerà a farlo, il diritto dei nostri colleghi allo scorrimento, chiedendo continuamente ai rappresentanti politici di questo governo di predisporre una norma giuridica come ha fatto per le graduatorie dei monopoli e risolvere la questione “Funzionari ombra”?

L’amministrazione ha anche specificato che siamo ancora in assenza del budget 2018 e quindi non è possibile fare la programmazione assunzionale però è importante nel frattempo stabilire quali possano essere i requisiti da richiedere così da poter bandire il concorso in tempi brevi appena il budget verrà attribuito.

L’USB, per quanto riguarda l’inquadramento nella III area degli idonei, ha ribadito la necessità di intervenire con un decreto legge e non è disposta a sottoscrivere accordi che vanno a penalizzare ulteriormente i colleghi “funzionari”.

 

 

UNITI SI VINCE

ADERITE E PARTECIPATE ALLA GIORNATA DI

SCIOPERO GENERALE DEL 10 NOVEMBRE 2017

PROCLAMATO DALLA NOSTRA O. S. E NON SOLO.